I signori del Cibo – Intervista a Stefano Liberti


Dopo il grande successo di Land grabbing, Stefano Liberti ha deciso di scavare ancora più a fondo. Il suo “I signori del cibo – viaggio nell’industria alimentare che sta distruggendo il pianeta” è un’inchiesta necessaria, che prova a far luce su quella globalizzazione alimentare che si sta letteralmente mangiando il pianeta, di cui si parla ancora troppo poco sui media nazionali ed internazionali.

Secondo recenti previsioni dell’Onu nel 2050 sulla Terra ci saranno 9 miliardi di persone. L’indagine di Stefano Liberti, è il modo più efficace per convincersi che l’attuale modello di produzione alimentare non potrà mai adattarsi a simili cifre.


liberti_signori_del_cibo_cover_x_giorn

Stefano Liberti è un giornalista e documentarista italiano. Nel 2009 ha vinto il premio Indro Montanelli, con il libro A sud di Lampedusa. Cinque anni di viaggi sulle rotte dei migranti. E' anche autore di documentari di grande successo come Mare chiuso (2012) e Container 158. Collabora con Internazionale e con diversi altri periodici italiani ed internazionali.
Annunci

Uccisa dalla plastica

L’involontario pasto a base di buste di plastica lunghe anche due metri; poi il blocco intestinale, con la relativa perdita progressiva di ogni riserva di cibo; e infine la morte, sopraggiunta dopo una lenta e dolorosissima agonia. Questo il calvario che ha dovuto subire la balena arenatasi pochi giorni fa sulla spiaggia di Sotra, vicino alla cittadina norvegese di Bergen. Continua a leggere Uccisa dalla plastica

Trump sta mentendo

“Chiunque, deponendo come testimone innanzi all’Autorità giudiziaria, afferma il falso o nega il vero, ovvero tace, in tutto o in parte ciò che sa intorno ai fatti sui quali è interrogato, è punito con la reclusione da due a sei anni.”

Quello riportato sopra è il testo dell’art.372 del codice penale italiano, quello sulla Falsa Testimonianza. Ne è colpevole chi, di fronte al giudice, dichiara consapevolmente il falso. Continua a leggere Trump sta mentendo

L’asilo del mare: “L’ambiente è la nostra classe”

Lo avevamo lasciato nel bosco, a “fare lezione in una pozzanghera”. Lo ritroviamo qui, sul lido di Ostia, a giocare alla scuola coi castelli di sabbia. E’ Danilo Casertano, fondatore dell’associazione Manes e maestro rivoluzionario,  che insieme all’istituto comprensivo Amendola Guttuso ha deciso di dar vita a un’altra esperienza educativa del tutto nuova nel panorama scolastico italiano: l’asilo del mare.

Continua a leggere L’asilo del mare: “L’ambiente è la nostra classe”

Coltan: la guerra degli smartphone di cui nessuno parla

Ci sono guerre mediatiche, come quelle del Vietnam o contro l’Isis, che vediamo in televisione, al computer, sui nostri tablet o smartphone. E poi ci sono guerre invisibili, come quella per il Coltan in Congo, combattute solo per far si che proprio quelle stesse televisioni, computer, tablet o smartphone siano più veloci ed efficienti. Milioni di vittime: civili, bambini, Persone.

Continua a leggere Coltan: la guerra degli smartphone di cui nessuno parla

Un'ecologica avversione per la cronaca nera

The Festival Report

News dai festival del cinema di tutto il mondo

Contiamo fino a Venti

Esperienze, voci e racconti dal mondo dell'adolescenza

Lettere dal Carcere

oltre le sbarre, al di là del pregiudizio

Controluce

Dietro ogni storia ci sono milioni di storie

Cinema e Psicanalisi

“Il cinematografo, come i romanzi polizieschi, permette di vivere senza pericolo le emozioni, le passioni e le fantasie destinate, in un’epoca umanitaristica, a dover soccombere all’inibizione.” (C.G.Jung)

Stelle e Strisce

Tutto ciò che è America

Il Calcinculo

I top e i flop del campionato di Serie A.

L'ago della bilancia

Perché il mondo vota... sempre

CINECANAGLIA

Educazione (cinematografica) di una canaglia

Ultimo grado

di film, giustizia e altri racconti

Strabismo di Venere

Un occhio sul presente, uno sul passato

Pane senza sale

Storie di resistenza e resilienza quotidiane